Mister Hula Hoop

Quando il fondatore e presidente di una potente azienda si butta dal 45° piano, il suo avido vice, smanioso di ottenere il controllo della società, fa nominare direttore un ingenuo neolaureato di campagna. Come il piano di aggiotaggio prevede, le azioni in borsa della Hudsucker precipitano, ma il simpatico idiota lo manda a monte, lanciando sul mercato un cerchio per bambini _ l’hula-hoop _ con un madornale successo di vendita. 5° film dei fratelli Coen (sceneggiato con Sam Raimi), il più costoso e il meno riuscito, è il tentativo di rifare una screwball comedy degli anni ’30: i contenuti sono quelli di Capra, lo stile si avvicina a quello di Hawks. Ammirevole, lo sfarzo espressionista delle scene, il brio di alcune trovate comiche, il pirotecnico dispiegamento di figure di stile e di effetti speciali manca di vera allegria. Come se del sotteso discorso di satira sociale ai Coen non importasse nulla.
Fonte trama